Ricordatevi di ricordarVi di voi. — MU.SA.

ReBloggo questo articolo, caso mai ci fosse qualcuno in ascolto interessato alla Fotografia…

La fotografia istantanea ha cambiato la storia della nostra vita. In una frazione di secondo, ciò che è del tutto usuale, viene trasformato in “ricordo”. Il presente diventa automaticamente passato e nel tempo raccogliamo attimi che andranno a costruire il percorso della nostra vita. Mio padre nel suo studio Le istantanee si diffondono dal XX secolo […]

via Ricordatevi di ricordarVi di voi. — MU.SA.

Annunci

7 pensieri riguardo “Ricordatevi di ricordarVi di voi. — MU.SA.

      1. Si. Sarebbe un lungo discorso che investe il modo di fruire di tutto oggi. Ma io davanti ad uno scatto di quelli vecchi, a un ricordo importante quindi, mi commuovo ancora come una bambina. E così deve essere, almeno per chi non fotografa per professione. Magari una volta parliamone.

      2. Sì, stimola diversi pensieri, ad esempio intorno al significato del tempo verticale (stratificazione di istanti già morti, perduti) contrapposto a quello orizzontale (che ci inventiamo per costruirci un prima e un dopo, ma che in realtà è un tempo inesistente). E poi al fenomeno della condivisione di qualunque frammento della vita, forse proprio in relazione al bisogno collettivo di rassicurazione davanti a quel tempo verticale che altrimenti ci farebbe disperare, essendo un cimitero di istanti. La commozione per un ricordo è quel dolore per il ritorno (nostalgia), la consapevolezza che per quanto ci appartenga sia perduto, anche se ne possediamo l’effigie. Ne parleremo, per ora grazie…

  1. E parliamone che la cosa si va facendo interessante.
    Claudio, mio padre amava molto la fotografia; rammento le mie sortite nel suo sgabuzzino con le luci rosse.
    Trovo fertili di approfondimenti le tue riflessioni sul tempo in relazione alla fotografia.
    Non avevo mai pensato alla rassicurazione forse perchè ho una mia verticalità che cerco di tenere sempre presente, non so..

      1. Ma in questo spazio lento ( io vivo in modo “slow”) ci sarà un attimo per un dono ( l’ha scattata a Milano una mia amica bloggher)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...